Alto Adige — 21 maggio 2008,  pagina 24

Doris e Petra, altruismo che merita un riconoscimento

BOLZANO. I Medici dell’Alto Adige per il Terzo mondo hanno recentemente premiato due volontarie per le loro missioni benefiche svolte in Etiopia e in India. Si tratta di Doris Gluderer, pediatra all’ospedale di Vipiteno, e Petra Theiner, volontaria della Val Venosta, alle quali Ŕ stato consegnato il premio “Helping Hands 2007”, riconoscimento dato annualmente a volontari che si sono distinti particolarmente durante missioni di solidarietÓ nei Paesi in via di sviluppo. La cerimonia di consegna si Ŕ svolta durante l’assemblea annuale dei soci dei Medici dell’Alto Adige per il Terzo Mondo, con il presidente Toni Pizzecco, la vicepresidente Tanja Nienstedt e la direttrice Gabriele Janssen a congratularsi con le due volontarie.  Doris Gluderer, pediatra all’ospedale di Vipiteno, Ŕ impegnata da anni come volontaria in progetti in Paesi in via di sviluppo. Nel 2005 le sue missioni l’hanno portata in Ghana, nel 2006 in Uganda, nel 2007 e nel 2008 in Etiopia. La sua specializzazione in pediatria Ŕ particolarmente richiesta nei Paesi africani, dove malnutrizione dei bambini sotto i 5 anni, tubercolosi, malaria, aids e infezioni broncopolmonari sono le maggiori cause di mortalitÓ infantile. In Etiopia l’impegno della pediatra Ŕ rivolto sopratutto al lavoro nella clinica di Meganasse, dove i Medici dell’Alto Adige per il Terzo Mondo insieme all’associazione Centro Aiuti per l’Africa sostengono la costruzione di un reparto di maternitÓ con sala operatoria e la costruzione di una scuola femminile a Soddo nel sud dell’Etiopia, grazie anche al prezioso cofinanziamento della Provincia.  Petra Theiner, volontaria di Prato allo Stelvio impegnata da anni nell’aiutare i bambini orfani di Calcutta, Ŕ conosciuta in Alto Adige per le sue numerose conferenze sui progetti dei Medici dell’Alto Adige per il Terzo Mondo. Tramite il suo impegno e le donazioni che ha generato, Ŕ stato possibile acquistare protesi d’arto per numerosi bambini mutilati, finanziare interventi chirurgici per bambini gravemente ustionati e sostenere la costruzione di scuole e di pozzi in zone rurali. Attualmente Petra Theiner si occupa di un progetto per prevenire il rachitismo a Shilong, nel nord dell’India, del quale 8.000 bambini saranno i beneficiari.  Giusto ricordare, in conclusione, che Ŕ possibile appoggiare i progetti dei Medici dell’Alto Adige per il Terzo Mondo devolvendo alle loro attivitÓ il 5 per mille delle imposte sui redditi: il codice fiscale dell’associazione Ŕ 94074250211.

 

ZUR▄CK zu TESFA / Index